...per il recupero della memoria storica, per la difesa, il riscatto ed il futuro del popolo meridionale, per una vera rappresentatività politica del Sud...

domenica 27 luglio 2014

A Bethlehem....



di Bruno Pappalardo

A Bethlehem ho visto un uomo che passava davanti al sole. 
Il fumo alto e nero dell’ultimo missile rafforza la sagoma ritorto.
Il dintorno è diventato di un bel tono di color tortora che s’espande. E’ per via dell’allumino e del magnesio ed il marrone per il dinitrobutano quando colpisce le visceri di un bambino 
A Bethlehem ho visto un bel carretto rosso che girava da solo , col ciuco grigio e che sobbalzava su ogni fosso lasciati dagl’ultimi missili, ma arrendendosi ai sobbalzi dei vuoti per cui, il suo carico umano ammassato, l’uno su l’altro, subiva, soccombendo ritmici saltelli, senza curarsi della testa di un vecchio rimasta fuori come quella di un pupazzo, passante da sotto la sponda del trabiccolo , …come danzavano bene e all’ unisono quei morti .
Svelto aveva preso un verso. Forse sentiva l’odore dell’altro sangue.
Passava un uomo curvo come dovesse schivare schegge di piombo abbracciando un bimbo con le braccia sobbalzanti come il carretto. 
A Bethlehem è così quando smettono i fragori rossi.
Tutto si colora di certi azzurri di cui, non so come dire, cupi e solidi. Tutto si muove concorde, omofone. L’Arte è così!
L’aria è ferma è come quella dei funghi alti e dritti espulsi dalle torri dell’ILVA, la stessa dei bassi nelle stregnatoje di Napoli, popolate da abiti con bottoni di madreperla e osso e certe trine terree.
E’ come quella dei deambuli dei conventi alti solo nei camminamenti interni 
Gaza non è stata mai così bella!
Quattro corpi come statue come “prigioni” di se stessi, sono dritte davanti alla fiamma di un autobus colpito,…guardano, la donna ha il braccio steso reggente una scarpetta, …si trova di tutto in quella ferraglia cocente. Ecco sono quelle dell’Eretteo.
Le vecchie case basse, quando cade una bomba, si illuminano dal basso verso lato e l’effetto è sicuro. Son belle e ricorda Ravello by night.
La guerra pennella il dolore!
Quale colore? La morte giunge con la sua tavolozza col vermiglio acceso che col blu cobalto e si fonda come l’ Agnanico scuro scuro estremo come certe camicie nere – non si riesce a comprendere quanti infiniti neri esistono in natura - e dove non passa alcuna luce.
L’Agnanico macchia e lascia sempre, per sempre, l’odore acre e le stille dimenticate da tutte le bibbie e da tutti i corani, di giovane sangue.
Quale Dio potrà consentire questi colori?
Chi osservava i 1000 corpi, avendone il potere, di non tergere quella tavolozza. Gli uomini? Quali? 
Quelli che dicono “ i disegni del divino sono imperscrutabili, …solo Lui ci sa il perché” Sono i colpevoli. 
Chi osa toccare la vita, chi osa toccare un bambino con gli occhi neri come un lago è già all’inferno.

Bruno Pappalardo

sabato 26 luglio 2014

Invito al Sud Project Camp a Cittadella del Capo (CS) l'8 e 9 agosto



Caro amico e amante del Sud come me,
con la presente vorrei sottoporre alla tua attenzione la possibilità di partecipare al prossimo evento “Sud Project Camp” che si terrà in Calabria nel prossimo mese di Agosto.

L'obiettivo di questi eventi è quello di far conoscere le eccellenze della nostra terra e promuovere i nostri prodotti tipici, in modo che anche le scelte che facciamo come consumatori siano una dimostrazione della nostra voglia di riscatto del Sud.

L’evento si svolgerà in una bella cittadina calabrese, sul lungomare di Cittadella del Capo (CS) e nelle sottostanti strutture della Baia del Capo nei giorni 8-9 agosto 2014. 

Avrà momenti sportivi, ludici, eno-gastronomici, culturali e politici.

Avrai l'occasione di conoscere anche Il Partito del Sud e i suoi dirigenti locali e nazionali, le sue iniziative nazionali e territoriali, quest'anno sarà presente con un gazebo di informazioni che sarà da rendere vivo e partecipato con l’obiettivo di venire incontro alle esigenze di un territorio che il Partito ha intenzione di presidiare.

Mi auguro nelle due giornate la presenza degli iscritti e simpatizzanti del nostro movimento ma anche di chi si avvicina per la prima volta al mondo meridionalista, perché spinto dalla verità storica o semplicemente perché stanco di essere considerato "palla al piede" dal resto del paese che ci ha reso colonia da più di 150 anni.

Tutto ciò allo scopo di contribuire a portare a conoscenza di un pubblico sempre più numeroso le nostre istanze, i nostri programmi e le nostre battaglie a favore del riscatto della nostra terra e per passare dalle parole e i proclami in rete ai fatti che cambino la situazione, per un paese finalmente più giusto e più uguale.

 Per maggiori dettagli potete contattarmi +39 3924844644 o scrivere a calabria@partitodelsud.eu , oppure contattare la segreteria organizzativa del Partito del Sud (info@partitodelsud.eu).

Giuseppe Spadafora, 
Coordinatore Regionale per la Calabria del Partito del Sud


Fonte : Partito del Sud Calabria

venerdì 25 luglio 2014

"In questo contesto degradato..."



"In questo contesto degradato..."

di Vincenzo Caratozzolo

In questo contesto degradato la “Questione Meridionale” diventa ancor più dolorosa ed insopportabile dove Gramsci osservava che “..la borghesia settentrionale ha soggiogato l’Italia meridionale e le isole e le ha ridotte a colonie di sfruttamento ..” ,individuando nel sud solo un enorme mercato di consumo e di manodopera sottocosto.

Ma come la feccia liberal-massonica fu l’artefice dell’aberrante fenomeno che Antonio Ciano definisce “Il massacro del Sud” così anche , in un angoscioso amplesso catoblepistico , l’economia del nord è stata stritolata dal sistema politico massone. Il ricatto ,l’estorsione,la corruzione sono diventati l’emblema di un sistema economico-politico che priva il paese di dignità e futuro. Eppure dal 1861 ad oggi il potere centrale ha stabilmente tutelato e promosso l’ industria del nord ( le grandi concessioni ,gli appalti miliardari erano e sono appannaggio esclusivo degli industriali settentrionali) perpetuando la bieca colonizzazione del sud e massacrando i legittimi interessi delle popolazioni meridionali , cioè confermando con affabulante violenza il rifiuto di qualsivoglia equità distributiva .

Questo meridione , oggi arretrato e povero , presentava –prima dell’invasione barbarica dei massoni – tutti i fermenti della rivoluzione pre-industriale (industrie tessili e metal meccaniche ,fiorente artigianato,zone franche ecc.),era il regno più ricco d’Italia , non conosceva il doloroso processo dell’emigrazione di massa . Non ci sono alibi di sorta  per giustificare il degrado cui è stato condannato , l’annullamento del glorioso humus storico e culturale (Napoli contendeva a Parigi il primato culturale in Europa ), lo svuotamento delle ricche  casse del Regno per colmare i guai ed i debiti del piccolo piemonte savoiardo ,lo smantellamento degli impianti industriali per alimentare la nascente industria del nord (il tutto in nome dell’unità!). Né è elemento esimente delle gravi responsabilità dello Stato il consolidamento del ruolo socio-politico, economico ed ambientale della cd. malavita organizzata , allorquando è storicamente noto che , dal 1861 ai nostri giorni , l’omologazione e l’utilizzo di queste organizzazioni criminali da parte della classe  politica ha consentito il raggiungimento di lerci e beceri obiettivi economici e di conservazione del potere .


Vincenzo Caratozzolo

giovedì 24 luglio 2014

Napoli e New York, un gemellaggio tra politica, cultura e turismo !




riceviamo dall'Ufficio Comunicazione del Sindaco Luigi de Magistris e, con piacere, postiamo :





















Fonte : Marzia Bonacci
portavoce Luigi de Magistris

lunedì 21 luglio 2014

GAZA; COMUNICATO CONGIUNTO DEI SINDACI DI NAPOLI, PALERMO, BARI, CAGLIARI E VASTO !



riceviamo dall'Ufficio Comunicazione del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris e, in totale condivisione, postiamo :

“In qualità di sindaci di città del Mediterraneo e di rappresentanti delle nostre comunità esprimiamo forte preoccupazione per le operazioni militari intraprese in queste ore nella Striscia di Gaza. Il crescente numero di vittime civili, in particolare di bambini e di donne, rappresenta una tragedia inaccettabile. Esortiamo quindi le parti in conflitto, che con noi condividono l'appartenenza allo stesso mare, il Mediterraneo, a raggiungere nel minor tempo possibile un cessate il fuoco; ed esortiamo il Governo Italiano e l'Unione Europea ad adoperarsi per esercitare tutte le pressioni diplomatiche possibili per rendere concreta, nelle prossime ore, la sospensione delle attività militari”. 

Dichiarano in una nota congiunta i sindaci di Napoli, Palermo, Bari, Cagliari e Vasto.


Fonte : Marzia Bonacci
           portavoce Luigi de Magistris

venerdì 18 luglio 2014

Conf. Stampa/Presentazione Programma FORUM CULTURE al Pan oggi 18/07/2014 con de Magistris...



Stamani, Venerdì 18/07/2014 alle ore 12,30, s'è tenuta c/o il PAN di Napoli la Conferenza Stampa/Presentazione del Programma del FORUM delle CULTURE che si terrà a Napoli da oggi fino al 31 Ottobre,
Convocata la stampa e le Tv nazionali ed alcuni ospiti accreditati tra cui il Partito del Sud col suo Vice Presidente Nazionale Andrea Balìa.
Interventi del Commissario della Fondazione Daniele Peretti, dell'Assessore alla Cultura del Comune di Napoli Nino Daniele e del Sindaco Luigi de Magistris.
Il FORUM delle CULTURE, intitolato "Le radici ed il futuro", è l'evento culturale più importante del 2014 a livello nazionale. Sarà caratterizzato da decine di performances e partecipazioni tra cui quelle musicali di artisti internazionali come Peter Gabriel e con il confronto con artisti napoletani come Gragnaniello, Avitabile e Bennato. Eventi dedicati al Teatro come l'Eduardiana su Eduardo De Filippo, mostre come l'Oro degli Angioini o prestigiose convention come il Forum delle Città Mediterranee. E tanti altri come da elenco che riportiamo.










Eventi :
RADICI :
- Il linguaggio universale della comicità;
- Eduardiana;
- Napoli 43;
- Storie e leggende napoletane;
- Gli ori degli Angioini;
- Fantasmi a Napoli;
- Il bello o il vero;
- Caruso : l'emigrante con la canzone napoletana nella valigia.

FUTURE FORUM - Sviluppo sostenibile
- Riduci, Riusa, Crea;
- Remixing cities;
- Accampamento della pace;
- Prima di tutto cittadini;
- Le arti contemporanee per le integrazioni dei popoli;
- Repubblica delle idee;
- Passavamo sulla terra leggeri;
- Città resilienti;
- The shipping Week of Universal Forum;
- Urban Game;
- Moyen Occident;
- Le città Capitali della Cultura;
- Womad.

FUTURE FORUM - Mare
- Electronica Fest;
- Il mare e la città habitat della pace;
- Teatro sulla Chiaja;
- Dock of Sounds;
- Forum delle Città del Mediterraneo;

FUTURE FORUM - Diversità Culturale
- Bit of Sounds;
- Spiritus Mundi;
- L'Oriente incontra l'Occidente;
- Arte della Felicità;
- Cinema e diritti Umani;
- Moyen Occident;
- Nationale Model United Nations for Students;
- Nativiameri Napoli;
- Italiani stranieri d'Italia;
- Curre Guagliò;
- Napoli Dea Madre;
- Musba Fest;
- Ethnoi/Fabula.

CONOSCENZA
- La cultura dell'Accontaubility;
- Anima Mundi;
- Le invisibili ombre d'un mito;
- Dialoghi sulle mafie;
- Regale Iuris: regole per la convivenza;
- Con i Milleculure dello Sport;
- L'invasione degli Angeli;
- Diwan - Franco Battiato;
- Copyrighte e Commons Creative : Viaggio per l'Italia;
- Words;
- Un paradiso abitato dal diavolo;
- La casa di Asterione;

CONDIZIONI PER LA PACE
- Accampamento della Pace;
- L'itinerario della libertà;
- Forti senza violenza;
- La Fura del Baus.

poi, se volete, non venite a Napoli....



mercoledì 16 luglio 2014

Meditate gente... meditate....



Non si era mai visto nulla di simile prima di questi tre Anni. 
Si sono alleati da destra a sinistra, dai movimenti ai vecchi Volponi, tutti insieme . Anche le testate politicizzate si sono impegnate a pubblicare titoloni che puzzano di fango. Si sono scomodati dalle colline della città, dai quartieri bene, si sono organizzati, hanno trasformato l'impegno sociale del volontariato per la propria città in gruppi produttori di odio e violenza verbale verso il grande "nemico" che la storia di Napoli potesse avere. Avvocati che hanno regalato il loro "prezioso" tempo per scrivere denunce, esposti alla Procura...ormai intasata...contro il mostro che amministra Napoli da tre anni. Avvocati che sono sempre presenti sulla scena dell'ultima disgrazia..avvoltoi pronti a volare su una disgrazia per aizzare l'opinione pubblica contro il male di Napoli...sempre lui. Unico pensiero comune"abbatterlo politicamente"
Mai visto nulla di simile in questa città, prima.
A pensarci bene ,questo Uomo che Non si piega, che Non molla, che lavora 18 ore al giorno,che non parla in politichese ma parla con il cuore. A pensarci bene questo Uomo che parla di legalità ( parola difficile da accettare in queste terre) che parla ai giovani, ai lavoratori , alla gente comune e che scappa dalle serate in cravatta e lustrini che se lo ascolti riesce a rapire l'attenzione anche a chi non lo sostiene......però quanta paura riesce a fare ancora e quanta ne farà. Continuate pure a combatterlo a non dormire la notte per preparare il prossimo attacco....Continuate pure , ma più vi organizzate e più dimostrate che Lui è il più forte e VOI AVETE PAURA.....anche perche LUI non è solo...

Marta Arancione