...per il recupero della memoria storica, per la difesa, il riscatto ed il futuro del popolo meridionale, per una vera rappresentatività politica del Sud...

lunedì 6 luglio 2015

Vince il no, vince Tsipras, vincono i cittadini greci, vince la democrazia.



di Natale Cuccurese

Vince il no, vince Tsipras, vincono i cittadini greci, vince la democrazia.

Dobbiamo essere tutti riconoscenti al popolo greco per questo risultato.

La speranza è che finalmente cambino le logiche che hanno guidato l'Europa fino ad oggi e che si passi finalmente ad una politica europea capace di dare risposta e priorità alle necessità dei popoli e non più, e solo, a quelle di banche e burocrati.



domenica 5 luglio 2015

A proposito di referendum in Grecia....


"Se fossi un cittadino greco oggi voterei no.
Lo farei principalmente perché dopo la questione economica emerge sempre più prepotentemente quella politica. Se questa Europa non intende rispettare le scelte, anche controcorrente, di Governi eletti democraticamente ed invece di ricercare il confronto e la mediazione fra diverse posizioni è pronta a spazzarli via in nome di un pensiero unico economico, peraltro deciso da burocrazie sovranazionali prive di qualsiasi legittimazione democratica, significa che questa idea di Europa non solo è già morta ma è pericolosa e da combattere. Il no di Atene è il miglior contributo alla democrazia in Europa."


Natale Cuccurese
Presidente e Segretario Nazionale del Partito del Sud



martedì 30 giugno 2015

Report.Riapertura Bosco Reale Portici. Assieme a de Magistris..PdelSUD c'era...





Stamani, Martedì 30 Giugno 2015, c'è stata la manifestazione ufficiale di riapertura del Bosco Reale a Portici (Na), che sarà entro pochi giorni fruibile a tutti.
Cerimonia, con il sindaco Marrone di Portici ed il sindaco Luigi de Magistris della Città Metropolitana di Napoli, con passeggiata lungo tutto il percorso pedonale del parco conclusasi con Conferenza c/o la Sala Cinese della struttura della Facoltà di Agraria interna al parco. Presente anche il rettore Masi, con stampa e tv locali e nazionali.
Presente le forze politiche che da tempo hanno spinto e contribuito alla soluzione auspicata, ovvero Partito del Sud, Verdi e Movimento 5 Stelle.
Per il Partito del Sud presenti il Vice Presidente Nazionale Andrea Balìa, il Responsabile Provinciale di Napoli Bruno Pappalardo, ed i dirigenti delle locali sezioni del partito di Portici e S.Giorgio a Cremano.







giovedì 25 giugno 2015

Insieme a de Magistris. Col contributo organizzativo delle nostre sezioni di Portici e S.Giorgio - Martedì 30/06/2015



Martedì, 30 Giugno 2015, alle ore 11,30 saremo col Sindaco della Città Metropolitana di Napoli alla riapertura e visita del Bosco Reale in zona Miglio d'Oro con i dirigenti ed amici delle nostre sezioni locali di S.Giorgio(Na) e Portici (Na) del Partito del Sud impegnati in questa pregievole iniziativa.

Fonte: Partito del Sud Portici e S.Giorgio a Cremano

lunedì 22 giugno 2015

NOI c’eravamo…e gli altri?





Ieri, 21 Giugno 2015, in quel di Casal di Principe (Ce) c’è stato un evento che può fregiarsi d’essere stato il primo al mondo nel suo genere.
In una villa ex residenza d’un noto camorrista locale, ormai requisita, s’è tenuta l’apertura al pubblico d’una importante mostra di opere d’arte arrivate dagli Uffizi di Firenze e da altri musei prestigiosi.
Una testimonianza di legalità in un posto massacrato dalla presenza malavitosa e da altri mille problemi riconducibili ad essa.
Il giorno prima lo Stato, tramite il ministro Franceschini, con la sua presenza aveva avallato l’iniziativa. In mattinata era arrivato Saviano che rivendicava la sua presenza ad anni dalle sue denunce. Ieri nella cerimonia d’apertura, in presenza d’una folla partecipe, ha tenuto le fila, moderato e presentato gli ospiti (dopo essere stato uno degli artefici organizzativi) il giornalista di Repubblica e nostro amico Alessandro Lisi (già moderatore di ns. eventi al Nord), presente il sindaco locale Renato Natale, quello di Napoli Luigi de Magistris, il fratello Claudio dell’Associazione “de.M.a”, sindaci di paesi minori e il neo eletto presidente regionale.
Noi del Partito del Sud, invitati,  c’eravamo con dirigenti nazionali e locali, più diversi iscritti.
E gli altri dov’erano? C’era l’amico giornalista e scrittore Gigi di Fiore. E gli altri roboanti e/o aspiranti scrittori del Sud? Quelli che si rizelano quando qualcuno gli fa notare che investire o editare al Nord è contraddittorio almeno nel poi parlare di ”Compra Sud”, con la favoletta della distribuzione meglio garantita dall’editoria padana? Dov’erano? Già..ma non c’erano libri da vendere. Sottoli e materiali cartacei in soffitta, in vacanza anticipata. E i separatisti, gli indipendentisti, i nostalgici do ’Rre? E i cavillosi storici, gli sputasentenze, i pontificatori,  i querelanti e i querelati? I mezzi/e giornalisti /e buoni solo al rosiko? Gli strusciatori preelettorali, nonostante la presenza di qualche loro obiettivo elettorale? E quelli dal conteggio facile che dimenticano d’incanto la matematica solo nei loro convegni? Qualcuno..i peggiori.. ha preferito assoggettarsi alla trasferta padana per essere ieri a Pontida dal loro nuovo ducetto.
Certo bastava spostarsi sul quasi adiacente litorale casertano e qualcuno a prender il sole in un pomeriggio domenicale d’inizio estate l’avremmo trovato…già per poi far che?

Al Sud serve altro.

Andrea Balìa